Manifestazion

La Ulf la se dà ju ntel mëte a jì trope scomenciadive per la jent.
Union Ladins Fodom

Teater »l’Elber conta – Le lëgn cunta«

L'Union dei Ladins da Fodom ha organizzato insieme all'Union Generela di Ladins dla Dolomites la rappresentazione teatrale itinerante dal titolo "L elber - le lëgn cunta" che si è tenuta domenica 4 ottobre 2020 nella sala congressi di Arabba, con la partecipazione delle compagnia teatrale "I Bontemponi". e Simon Kostner. L'opera e nata dall'idea di David Dorich, elaborata nel testo di Vigilio Iori. La storia racconta di due alberi schiantati dalla forza della tempesta Vaia, un abete della Val di Fassa e un larice della Val Badia, che si incontrano nel piazzale di una segheria in attesa del loro destino: diventare un qualche oggetto in legno. Nell'attesa i due alberi secolari, che hanno visto il tempo passare sotto le loro radici,  ragionano e discutono sugli eventi storici e politici che hanno caratterizzato gli utlimi 130 anni delle vallate ladine del Sella. 


Ci avaralimo mei da se conté en pëc fascián e n lersc badiot deśanchei da Vaia, che s'enconta ntel piazal de na sieia, enjignei per ester siei su? Da chësta idea de David Dorich, laorada fora ntel test de Vigilio Iori l é sté metù auna el toch de teater dal titol »l'Elber conta – Le lëgn cunta«
, che a fat tapa nta Fodom domënia 4 de otober ntel self dei congresc grazi e a l'Union dei Ladins e l Comun da Fodom. Na dománda che a fat vignì curiousc plù de un che a sfidé el temp e le restrizion del Covid per tò pert en bon numer, con sodisfazion dei organizadous e dei artisć. La tempesta Vaia l'a toché dassën el teritorio da Fodom. I sens i vedón encora ciari dintourn ai paisc, nte chi bosć ulache le plánte i é encora ilò rebaltade e a luosc le restarà ilò fin che le s'enmarcirà perciéche costa massa ji a le tò su. Envalgugn de chisc elbri vegli veglons, che a vedù e vivëst la storia de Fodom de sti ultimi 130 agn. Proprio come chël lersc badiot e chël pëc fascián che ntel teater i fesc amicizia davánt de jì adincontra a suo destin de taia o bora: chël de ester siei su e deventé ceze de auter nte le mán de chelche maringon o arteján (demé a la fin del teater se l vignarà a savei) vedarà suo destin). Ma entánt i a dut el temp, ence se a trac el susciuro de na motosieia ie fesc vignì »la scorza de pita«, de se la conté. El pëc per fascián e l lersc per badiot i scomencia a recordé chëla not de Vaia che i rebaltei davò agn e agn che gnánca le gran nevere o aluvion eva stade bone de fè. El ricordo de Vaia che resta encin davòvia per fè lerch a na longia riflesción dei doi elbri sui fac e le vizende che a segné la storia de le val ladine da nen scecol encà: dai prums sciori che vigniva nte le Dolomiti, po' la Pruma Viera, da al fascism e l nazism fin a le opzion e l avént del turismo de massa. Fac recordei e contei a oute con ironia, a oute con note de tristëzza, ma tres co l pensier lesier de envié a fè na riflesción da ulache vignón e ulache volón, o i vòl, ne fè jì. Dassën bravi e n Diovelpaie per chëst a l'asociazion »I Bontemponi« e Simon Kostner, la regista Ilaria Chiocchetti, i atori Letizia Pezzei, Manuela Rasom, David Dorich, Ivano Favé e Ismael Pellegrini. A propojito, ma ci fin ali fat chi doi elbri? Demé chi che l eva a teater i lo sa.
  • Union di Ladins da Fodom
  • Union di Ladins da Fodom
  • Union di Ladins da Fodom
  • Union di Ladins da Fodom
  • Union di Ladins da Fodom
  • Union di Ladins da Fodom
Union Ladins Fodom
Union dei Ladins da Fodom
Cesa de la Cultura Fodoma
Via Pieve 78
32020 Livinallongo, Belluno
C.F. 80007360250
Union Generela di Ladins dla DolomitesUniun Ladins Val BadiaUnion di Ladins de GherdëinaUnion di Ladins de FasciaUnion de i Ladis de Anpezo
© Union Ladins Fodom
produced byQBUS srl